Finalmente il sole...

Dopo ben due settimane in balia di febbre, mal di ossa, e quella brutta sensazione di non essere più padrona del mio corpo e della mia mente, unita alla preoccupazione per i bimbi (a loro volta in balia di febbre alta, acciacchi vari e mammite acuta e cronica) FINALMENTE oggi mi sono "ritrovata". E' stato un piccolo prodigio, una sensazione simile a quando ci si sveglia da un brutto sogno. Improvvisamente SONO TORNATA nel mio corpo e rispondeva ai "comandi". Allora, come quando tornando a casa si riscoprono i sapori e gli odori che in viaggio ci sono mancati, oggi ho riassaporato la mia vita...
Ho guardato con commozione le piccole vite che accompagno ogni giorno alla scoperta del mondo. Sono riuscita ad arrivare a sera senza sentirmi priva di energia, a non perdere la pazienza quasi mai. Verso la fine della giornata mi sono ritrovata in bagno con Pepe tutto bagnato e Alma che diceva "ha detto cacca ma non sono riuscita a metterlo sul water". Lui mi guardava stupito, a lei scappava da ridere e io (donna pratica) li ho spediti in salone da papà (dopo aver tolto i  vestiti bagnati a Pepe) e mi sono messa ad asciugare. Intanto dal salone è arrivata una canzone degli U2 "... and all  I whant is you..." e la voce di Paolo che diceva "Bella questa Wì, lasciala, l'ho cantata a mamma quando ci siamo fidanzati per dichiarargli il mio amore". In pochi secondi mi sono ritrovata in salone tra le braccia della mia meravigliosa metà che teneva in mano scopa e paletta (qualcuno aveva rovesciato qualcosa!), con in mano una pentola (con tanto di coperchio!) raccolta strada facendo (l'attività principale di Pepe Lucho al momento è sparpagliare innumerevoli oggetti in giro per la casa, con tutto il caos che ne consegue!).Wilma sul divano alzava il volume, Pepe (ancora smutandato!) cercava di rubargli il telecomando e Alma, da inguaribile romantica quale è, non poteva non unirsi a un abbraccio tanto carico di amore e di romantiche smancerie adolescenziali.... Ho pianto di gioia e di gratitudine, per la ricchezza che la vita mi regala ogni giorno  nonostante a volte io non sappia apprezzarla ed onorarla fino in fondo. Per questo amore grande che mi dà la forza di affrontare ogni sbaglio e mi fa desiderare di essere ogni giorno migliore. Per l'immensa fortuna di esserci incontrati e il coraggio di non aver permesso alle avversità di dividerci. Per la sconvolgente bellezza dei miei figli e che ogni momento di ogni giorno sanno mettermi alla prova, insegnarmi qualcosa, perdonare le mie piccolezze. Anche se oggi piove, per me, finalmente è tornato il sole.







Etichette: , ,