Festa del sole

Oggi a scuola c'è stata la festa del sole. Emozionante e stancante come sempre.
Mamme, papà, nonne, bambini ovunque.
Grandi assenti e ritorni prodigiosi.
Famiglie di ex-alunni.
Neo-mamme in cerca di sostegno.

Fasce porta-bebè e chiacchiere che aiutano ognuno a trovare LA strada,  il proprio personale modo di essere genitore.
Perché non c'è un modo giusto per tutti, ognuno di noi deve cucirsi addosso il suo. E ad ogni figlio si ricomincia. Ed è questo che ci rende meravigliosamente variopinti. Non mi stancherò mai di ripeterlo. Non ci sono ricette universali, certo alcuni elementi sono essenziali per tutti...
Ascolto, sostegno, informazione, impegno, sorrisi, abbracci, lacrime, coccole.
Ma torniamo alla festa: genitori impazziti tra macchine fotografiche e cellulari.
Io inebetita che piango mentre Alma e Wilma cantano insieme agli altri bimbi.
Le colleghe che ridono e mi prendono in giro per la mia "emozionabilità".
Io che penso "Ma che ci posso fare se sono così inverosimilmente belle?!?".
Pepe che va in giro coi nonni e torna dicendo: "mamma, sisa".
Paolo che alla fine canticchia sorridente.
Una mamma che mi dice "Se avevate le elementari io la lasciavo ancora qua".
Il lancio dei palloncini, i nostri bimbi che prendono il volo verso le elementari.
.
Quest'anno tra quei palloncini c'è anche Alma. Prima avevo tanta paura. Ora sono certa che sarà in buone mani. Mani amorevoli e competenti. Peccato che le scuole non siano tutte come quella che sarà la sua. Un posto in cui a osservare i maestri non ti stanchi mai. Avrà le sue magagne, come tutte le cose. Per ora ci beiamo della gioia che ci ha dato assistere a una mattinata coi maestri Mirko e Danilo. Poi si vedrà.
Ah, si la festa. Quest'anno niente gavettoni. E noi che di solito siamo gli ultimi ad uscire abbiamo battuto ritirata prima, causa figli malaticci e sonnolenti. Tutti andavano via sorridenti. Rientro di chiacchiere. Arrivo e spartizione dei compiti:
mamma- cena e sistemazione figli,
papà -innaffiare orto e sfamare gallo e galline.
Missioni compiute.
Cena frugale. Ma a lume di candela.
Cesaria Evora di sottofondo.
"Che giornata intensa!" "Sembrano due!" Risate.
Eppure sono ancora qui a raccontarvela...ok ora basta.
 B U O N A N O T T E !!!!!!