Scatola dei ricordi...Febbraio 2014



"Pepe metti a posto il libro e andiamo a ninna"
Lui fa il vago, aspetto un paio di minuti e riprovo.
"Pepito andiamo a ninna, dai"
"Mamma devi stare calma"
Io, che non ero sicura di aver capito bene, gli chiedo conferma: "Devo stare calma?"
"Si mamma, perché io so' piccolo!"



Paolo sul balcone, fuori ha piovuto.
Pepe Lucho si affaccia.
"Pepe se vuoi uscire metti le ciabattine che è tutto bagnato"
Lui entra, le cerca e non le trova.
Torna sulla porta.
"Pepe non uscire così che ti bagni i calzini"
Lui alza la mano aperta verso Paolo e dice: "Tranquillo papà...resto qui!"
Io dietro la porta piegata in due dalle risate.


Sera prima di dormire, dopo aver giocato mezz'ora sul letto Wilma chiede l'ennesima storia.
"Basta Wilma è ora di dormire"
"Tu mi dici sempre no, e allora lo sai io che faccio? Domani mattina me ne vado da questa casa!"
E Alma "Tanto domattina te lo sei già dimenticato!"

Disegno di Wilma " Siamo io e Pietro"
"Scusate amori miei se  in questi giorni spesso sono brutta e perdo la pazienza, ma sono tanto stanca. Non è colpa vostra..."
Alma :" Non sei mai brutta mamma"
"Invece a volte si, e mi dispiace"
"Ma ancora non lo hai capito che io ti perdono sempre?!"
"Si amore, ma quando uno sbaglia con le persone che ama è importante chiedere scusa, per riparare alla bruttura e sentirsi di nuovo vicinivicini".
"E tu Wilma mi perdoni?"
Lei fa "no" con la testa.
"Va bene, quando non sarai più arrabbiata mi perdonerai. Ma sappi che ti amo tanto e mi dispiace quando perdo la pazienza e litighiamo."
"Si che ti perdono mamma"
"Non mi devi dire di si se non lo senti, io aspetto e ti amo lo stesso"
"Si-si è che non avevo capito"
"Sicura?"
"Si"
"Allora dammi un bacio dai!"
Lei si alza e mi abbraccia forte.

In macchina io, Wilma, Pepe Lucho e Prasham.
Wilma:" Mamma lo sai che io quando divento grande sposo Prasham?"
"Che bello, e lui è d'accordo?"
Prasham:" Si-si, va bene, l'ho già chiesto a mia mamma!"
...ancora rido!!!!

Alma "Un regalo per te, mamma!"


Etichette: ,