La poesia ci salverà

Ho deciso che in questo mio spazio virtuale, la poesia non può mancare. Allora preparatevi, ce ne sarà per tutti i gusti. Merito di Erica che mi ha invitato allo scambio di poesie e che qui, pubblicamente, ringrazio.
Perchè laa poesia è un allenamento all'ascolto. La poesia immortala attimi preziosi che altrimenti fuggono via. La poesia, come la fotografia, ci restituisce grandi verità ce ci passano sotto il naso piccole come formiche. Sono appunti di viaggio che ci riportano alla magia della realtà, come le voci dei dei bambini che urlano stupiti: "Mamma guarda: UNA FORMICAAA"!!!



Giuro per i miei denti da latte 

giuro per il correre e per il sudare
giuro per l’acqua e per la sete
giuro per tutti per i baci d’amore
giuro per quando si parla piano la notte
giuro per quando si ride forte
giuro per la parola no
e giuro per la parola mai e per l’ebrezza giuro,
per la contentezza lo giuro.
Giuro che questa terra non sta per finire
giuro che io sento a volte una gioia così grande,
giuro che la gioia esiste, che esiste e io la sento,
e giuro che non mi lascerò intristire
da nessun piagnucololso profeta,
da nessun artista che mercanteggia col dolore,
da nessuno che scorrazza nel sangue e me lo spiega
da nessun imbonitore con le sue parole soffocanti.
Giuro che io salverò la delicatezza mia
la delicatezza del poco e del niente
del poco poco,
salverò il poco e il niente il colore sfumato,
l’ombra piccola
l’impercettibile che viene alla luce
il seme dentro il seme,
il niente dentro quel seme.
Perché da quel niente nasce ogni frutto.
Da quel niente
tutto viene.
Mariangela Gualtieri


Etichette: